HAI BISOGNO DI NOI? APRI UN TICKET!
SPEDIZIONE GRATUITA SOPRA I 299€
SPEDIZIONE GRATUITA SOPRA I 299€
Accedi al mio account
Apri un ticket
Chiamaci ora
Il servizio clienti è attivo dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 17.30. In caso di linee occupate, vi suggeriamo di aprire un ticket e vi richiameremo nel più breve tempo possibile.

30/09/23

foto-blog-parama-come-scegliere-rubinetto-bagno-design-elegante-moderno copia

Come scegliere un buon rubinetto per il bagno

Hai mai desiderato di avere un bagno funzionale e dal design accattivante, ma non sai da dove cominciare nella scelta del rubinetto perfetto? Magari hai provato a fare una ricerca online, ma la vasta gamma di prodotti ti ha lasciato ancora più confuso. Non preoccuparti, sei nel posto giusto!

In questo articolo ti guideremo passo dopo passo nella scelta del rubinetto giusto per il tuo bagno, offrendo consigli pratici e suggerimenti preziosi per rendere il processo di scelta il più semplice possibile. Scoprirai come i materiali, lo stile e la funzionalità possono fare la differenza nella scelta del rubinetto perfetto per soddisfare le tue esigenze e le tue preferenze estetiche. Leggi attentamente e segui i nostri consigli per scegliere il miglior rubinetto e rendere il tuo bagno un'oasi di benessere e funzionalità.

I rubinetti della doccia

Quando si tratta di scegliere il rubinetto della doccia, ci sono tre fattori fondamentali da tenere in considerazione: estetica, comfort e qualità. Il design del miscelatore deve essere in sintonia con le linee della cabina o del vano doccia e con l'arredo del bagno in generale.

Ci sono diversi tipi di rubinetti tra cui scegliere, tra cui il miscelatore esterno e quello da incasso. Il miscelatore esterno è facilmente regolabile e permette di ridurre lo spreco di acqua, mentre il miscelatore da incasso è più discreto e conferisce alla rubinetteria un aspetto elegante e minimale.

Inoltre, è importante scegliere un prodotto di qualità, in quanto il rubinetto della doccia sarà sempre esposto all'umidità. Pertanto, è consigliabile rivolgersi ad aziende che garantiscono seriamente il prodotto. Materiali come l'acciaio inossidabile o l'ottone cromato sono resistenti all'usura e garantiscono una maggiore durata nel tempo. È inoltre importante valutare la robustezza del silicone, che deve resistere a calore e umidità, evitando frequenti sostituzioni.

Anche la scelta della doccetta è un aspetto importante da considerare. Infatti, da essa dipende il flusso dell'acqua e la modalità di emissione. È possibile scegliere tra diverse tipologie di doccetta, come quella a soffione o quella a mano, in base alle proprie esigenze di comfort e benessere. È importante valutare attentamente le dimensioni e l'attacco della doccetta, in modo che sia compatibile con la cabina o il vano doccia.

Oltre alla funzionalità, è importante tenere in considerazione anche l'estetica del prodotto. Ci sono diverse forme e colori tra cui scegliere, a seconda dello stile del bagno e delle preferenze personali. I moderni soffioni, ad esempio, conferiscono un tocco di modernità all'ambiente e creano uno spazio dedicato al benessere.

I rubinetti del lavabo e bidet

Quando si tratta di arredare il bagno, la scelta del lavabo e dei rubinetti è fondamentale per garantire funzionalità e comodità. Infatti, questi elementi devono integrarsi e adattarsi alle forme del lavabo in modo che sia possibile lavare diverse parti del corpo agevolmente.

La profondità del beccuccio è un aspetto importante da considerare, in particolare per quanto riguarda il rubinetto del bidet, poiché deve coincidere con lo scarico del lavandino per evitare spiacevoli schizzi d’acqua. L’altezza del beccuccio, invece, dipende principalmente dallo stile e dal design che si vuole dare al bagno, ma può influire anche sulla praticità d'uso. Ad esempio, un rubinetto con il beccuccio alto offre maggiore spazio per le mani, mentre un rubinetto con il beccuccio basso è più discreto e ottimizza lo spazio sopra al lavandino.

Inoltre, è possibile optare per un sistema ad infrarossi per limitare l’apertura manuale del rubinetto, con alimentazione a pila o elettrica. Esistono anche rubinetti termostatici, che permettono di regolare preventivamente la temperatura dell'acqua.

La scelta della tipologia di rubinetto dipende anche dallo stile del bagno che si desidera ottenere. Ad esempio, i miscelatori monocomando sono adatti a chi ricerca un'estetica retrò, mentre i miscelatori bicomando sono la scelta normale per chi vuole un design moderno e pulito.

Infine, per chi è particolarmente attento all'ambiente e al risparmio idrico, esistono miscelatori termostatici che consentono di ottimizzare gli sprechi di acqua. In conclusione, la scelta dei rubinetti dei sanitari deve essere valutata considerando non solo le prestazioni tecniche, ma anche il gusto personale e lo stile del bagno.

Bracci e soffioni doccia

Quando si tratta di soffioni doccia, l'offerta in commercio è davvero vasta e variegata. In primo luogo, bisogna considerare i materiali: l'acciaio è il materiale più comune, ma è possibile trovare soffioni in ceramica bianca o colorata, o in finiture dorate o in bronzo, per uno stile più antico ed elegante. Indipendentemente dal materiale, è importante che il soffione principale della doccia sia posizionato ad almeno 200 cm dal piatto per garantire una funzionalità ottimale.

Per quanto riguarda la tipologia di soffione, esistono diverse opzioni tra cui scegliere. I soffioni a cascata, ad esempio, sono ideali per docce di un certo pregio e molto ampie, specie se multifunzione. Questi soffioni erogano acqua a cascata, inondando cioè a 360° la persona e avvolgendo l'intera cabina.

I soffioni a potenza regolabile, invece, sono simili ai tradizionali ma sono muniti di una levetta regolatrice che permette di aumentare o diminuire la potenza del getto. I soffioni con funzione di idromassaggio, invece, offrono la possibilità di regolare la funzionalità idromassaggio, per un'esperienza di doccia particolare e unica, come se si fosse all'interno di un centro benessere o in una vera e propria SPA domestica

Infine, ci sono i soffioni multifunzione che, oltre ad erogare acqua in maniera personalizzabile, offrono funzioni come la nebulizzazione, per trovarsi avvolti in un leggerissimo vapore che dona l'effetto di una carezza sulla pelle, o la cromoterapia, grazie a dei led incastonati nella struttura per un effetto cromoterapico. Si tratta di piccoli accorgimenti che possono fare davvero la differenza in un'area doccia.

Il braccio doccia è un accessorio importante da considerare se si desidera montare un soffione a parete componibile nella propria doccia. Grazie alla grande varietà di prodotti disponibili sul mercato, è possibile creare numerose combinazioni abbinando soffione e braccio doccia per ottenere il risultato desiderato, in linea con le proprie esigenze e lo stile del proprio bagno.

La funzione principale del braccio doccia è quella di sostenere il soffione, ma nella scelta è importante tenere in considerazione sia le specifiche tecniche del soffione che si andrà a montare, sia le proprie preferenze estetiche. È fondamentale verificare che il braccio doccia e il soffione siano compatibili, per garantire un'installazione corretta e sicura. Inoltre, è importante valutare la grandezza del piatto doccia e l'ampiezza del getto del soffione per assicurarsi che l'acqua venga direzionata correttamente una volta azionata.

Come regola generale, l'altezza standard del soffione, misurata dal piatto doccia, si aggira tra i 200 e i 210 cm. Tuttavia, possono esserci esigenze specifiche che richiedono altezze diverse. In base al tipo di box doccia e allo spazio disponibile, il braccio doccia può essere montato sulla parete verticale o, soprattutto negli ambienti ampi e moderni, direttamente a soffitto.